Condividi sui tuoi
Social Network:
Bookmark and Share
Vuoi maggiori informazioni sul
contenuto di questa pagina?
CONTATTACI
Il Prosecco Superiore Bisol ascoltato con gli occhi 15 luglio 2017

Bisol, storica realtà dell'area del Prosecco Superiore, è la prima cantina della Denominazione ad aprire le porte ai non udenti amanti del vino, offrendo la possibilità di effettuare visite guidate e degustazioni dedicate. Un progetto speciale per un turismo sempre più accessibile, con un occhio di riguardo al sociale per incontrare le esigenze di un pubblico sempre più attento.

Il progetto, con il supporto dell'Ente Nazionale Sordi di Treviso, prenderà vita attraverso l'attivazione di visite guidate alla scoperta della cantina storica e degli spumanti con l'obiettivo di rendere fruibile a tutti il mondo delle bollicine Bisol e del Prosecco Superiore.

“Crediamo che l'accoglienza e l'accessibilità – spiega Gianluca Bisol, presidente della Bisol vitivinicoltori in Valdobbiadene – siano un valore aggiunto imprescindibile per la valorizzazione del nostro territorio”.

Le visite verranno condotte interamente nella Lingua dei Segni Italiana (LIS) esclusivamente per non udenti.

 

Per garantire un adeguato svolgimento della visita è richiesta la prenotazione. - accoglienza@bisol.it

 
Logicweb